Natale

Fiocco di neve

Fiocco di neve

Maestra, quanto manca a Natale?


Con l’arrivo di Dicembre scatta il countdown al Natale (e non solo per i bambini!!).
Quanto manca a Natale? Si chiedono i miei alunni. E allora perchè non sfruttare l’occasione per fare un bellissimo problema di matematica utilizzando il calendario!
Si sa, noi maestre ce la mettiamo tutta per trovare modi fantasiosi e interessanti per trasmettere i concetti fondamentali ai nostri puledrini. Ma poi, tornando a casa, mi sono chiesta: e io come lo sto aspettando il Natale?
Quest’anno, complici le notizie da cui siamo quotidianamente bombardati, l’attesa è caratterizzata da tante incognite e domande: potremo festeggiare con quali/quanti parenti? Si potrà uscire dalle regioni? Arriveranno prima i Re Magi o il vaccino?

È un’attesa nell’attesa e ci ritroviamo a consultare più volte al giorno l’ “oracolo massmediatico” in cerca di risposte che risultano più nebulose che mai tra conferme, smentite e “probabilmente” che si palleggiano da un canale (e un esperto) all’altro.

Quanto è diversa la mia attesa rispetto a quella dei miei bambini… Ma non sarà che c’abbiano visto meglio loro e (ancora una volta) possano insegnarci la “posizione del cuore” migliore? Ma cos’è che rende la loro attesa così bella?

Con queste domande in sospeso, ho aperto il pacco trovato nella buchetta delle lettere, inviatomi dalla casa editrice @giralangolo, nel quale ho trovato “Fiocco di Neve” di @benjidavines (famosissimo autore e illustratore che amo alla follia!).

Fiocco di neve
Fiocco di neve


“Abbiamo solo questo momento, 
scintillante come una stella nella nostra mano
e si scioglie come un fiocco di neve”

Come mai l’autore ha messo questa frase, del genere di Bacon, proprio all’inizio della sua ultima “fatica” sul Natale che parla dell’attesa di un bambino e di un fiocco di neve? (Fortunate coincidenze o segnali dall’universo?).

Leggendo questo libro e ripensando ai miei bambini forse ho trovato risposta alla mie domande: per loro l’attesa è carica di gioia, di trepidazione e la vivono con genuina sincerità, aperti a qualcosa di inaspettato, che nemmeno ci si poteva immaginare, ma che è proprio quello che desideravamo. A questo punto immagino che abbiate già intuito quale sia la posizione che mi sono accorta essere più vera…


Consiglio a tutti (soprattutto agli adulti) di leggere Fiocco di neve: un libro dolcissimo che racconta di imprevisti, desideri e attese VERE, con gli occhi semplici di un bambino.

PS. Mai recensione fu più azzeccata: oggi a Milano sono caduti i primi fiocchi di neve della stagione!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply