Imparare

Mr. Scarabocchio

Mr. Scarabocchio

Maestra puoi venire? Forse ho sbagliato qualcosina…

In questi giorni a scuola, nella classe prima in cui insegno, ho un sacco di bambini che mi fanno questa domanda. Vi confesso che da maestra, per la stanchezza che delle volte mi assale, mi è capitato di sbottare: “Aspettate un attimoooo… io sono una! Ho dei limiti”.

Ma oggi, all’ennesima richiesta di aiuto, invece di sbottare mi sono soffermata sulla domanda e mi sono resa conto di quanto non sia scontata.
Riconoscere l’errore è una abilità alta.
E l’intuizione che la strada che si sta percorrendo non è quella giusta.

Quello che più mi ha colpito, però, è stato sentire “ho fatto UN ERRORE…”
Eh si, mio caro Pierino (uno dei tanti nomignoli che do ai miei bimbi), capita di sbagliare! Siamo umani, limitati, e questi limiti ci portano a sbagliare, anche se non vorremmo, anche se non ne abbiamo l’intenzione.
La cosa importante, però, è che tu non ti senta di essere questo errore!

Mr. Scarabocchio
Mr. Scarabocchio

In questo ci aiuta Mr. Scarabocchio, il protagonista dell’omonimo libro di Jim Capobianco (edito da Edizioni Clichy).

Mr. Scarabocchio è nato sbagliato, non sa chi è e gli sembra di fare un errore qualsiasi cosa faccia. Ma è proprio così?
Forse basta cambiare prospettiva…
Durante il cammino, infatti, scoprirà di poter essere pietra, bradipo, elefante, pancake, pianeta, grigio esternamente e internamente colorato e bellissimo…

Questo libro, con un sorriso, sta aiutando me e i miei bambini a non fermarsi all’errore, allo scarabocchio, perchè
“in fondo, l’indefinito è lo spazio della fantasia e l’errore può aprire un orizzonte di infinite possibilità”.

Allo stesso modo, il nostro valore non è limitato (d)ai nostri errori, ma è molto molto più grande, infinito, come le possibilità che si schiudono da quell’errore.
Questo ci permette di guardare con un po’ d’ironia e un sorriso anche quel simpatico errore, che Anna Laura Catone ha interpretato magistralmente attraverso le sue illustrazioni.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply