Animali

Luisa e le avventure di una gallina

Luisa, le avventure di una gallina

Maestra, voglio tornare a casa, mi manca la mamma!

Quante volte mi sono sentita ripetere questa frase, soprattutto da qualche puledrino di prima elementare. Ammetto che ogni volta è stata come una lancia inflitta nel cuore.

Per me significava che la classe, per quel bambino, non era un luogo famigliare in cui poter stare bene ed essere sereno.
Era, ed è, un stimolo che mi fa muovere e fare di tutto perché invece, col tempo, lo possa diventare.

La gallina Luisa era un po’ il contrario di quel mio alunno che, in lacrime, arrivava alla cattedra, testa bassa e labbro inferiore piegato all’ingiù.

 

“Luisa amava l’avventura e un giorno si allontanò dal pollaio e andò al mare, dove l’acqua è profonda e scura. Vide una nave e decise di salirci, lanciandosi alla scoperta.” 

 

Capiamoci, non è che Luisa stava male nel suo pollaio… Ma si annoiava! Le sue sorelle galline non le sembravano niente di che.
Loro non potevano capire la sua originalità, il suo desiderio!
Da quando decide di partire, la ruspante avventuriera ne vive di ogni… ma alla sera, anche una temeraria come lei, sente la nostalgia del suo pollaio, della sua casa e decide, dopo ogni avventura, di tornarci sempre.

Inizialmente non condivide le sue storie con nessuno. Pensa che nessuna delle sue sorelle possa comprendere.
Solo dopo l’ultima avventura si convince a parlarne e… il finale è davvero una bella sorpresa!

Kate di Camillo, una delle mie autrici preferite, ancora una volta è riuscita a emozionarmi, ricordandomi che il calore della casa d’origine e dei legami in essa contenuti è insuperabile.

Anche io mi sono sempre sentita una gallina speciale a casa mia: quella sempre in giro, a cui piace raccontare e raccontarsi, che adora le amiche, la pittura e le cose buffe… mi sentivo diversa dalla mia famiglia e per questo a casa mi trasformavo in un’altra, certa che nessuno mi avrebbe compresa. Eppure, anche quando mi allontanavo, sentivo una vocina che mi richiamava sempre nello stesso posto, dagli stessi volti. E, col tempo, anche io ho potuto sperimentare esattamente lo stesso finale a sorpresa di Luisa!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply